Torna al Blog

Report annuale 2020-21 Ragazze D'Affari

partita iva ragazze d'affari report annuale Aug 26, 2021

Buon primo compleanno Ragazze D'Affari!

Che avventura che è stato questo primo anno, e chissà cos'altro mi aspetta! Uno dei pilastri su cui si fonda Ragazze D'Affari è certamente la sincerità e la trasparenza, quindi quando ho visto il report annuale di Manifestation Babe sul suo blog ho pensato "OMMIODDIO devo fare la stessa cosa! Chissà a quante persone sarà utile!" e quindi eccomi qui.

Io fino a dicembre 2020 avevo un contratto a tempo indeterminato, senza imposizioni di orari o uffici, 2500 € al mese fissi e circa 3000 € al mese di bonus sulle mie vendite. Ci ho pensato un bel po' prima di dimettermi, perché avrebbe voluto dire fare un salto nel vuoto, verso la totale instabilità finanziaria (e lasciatevelo dire, anche mentale). Però ero arrivata al punto da odiare il mio capo, vivere nella costante insoddisfazione di non poter fare le scelte che volevo su clienti e strategie di vendita, sentirmi sempre sminuita davanti ai miei colleghi anche se il capo della squadra ero io (chissà come mai il mio collega uomo aveva sempre più ragione di me...). 

In quel momento è risuonata nella mia testa la voce della mia coach che diceva "Se sei così brava a vendere così tanto per gli altri, perché non lo fai per te stessa?" e allora ho preso coraggio e mi sono detta che saper vendere non mi avrebbe mai fatto essere disoccupata. Ho preparato tutto ciò che c'era da preparare e il 26 agosto 2020 ho lanciato Ragazze D'Affari, marchio che ho ufficialmente registrato a gennaio 2021, come primo atto post-dimissioni. 

Io avevo mille domande che non hanno mai trovato risposta fino a quando non mi sono dimessa ed è proprio questa la finalità di questo articolo: far capire alle Ragazze D'Affari che leggono le spese e i guadagni da considerare in un primo anno di attività "solo" e spiegare in breve questo primo anno di vita di RDA. Iniziamo dalla cosa più importante: i soldi.

 

Situazione finanziaria di RDA

Entrate: devo dire che, per quanto mi sia sentita preoccupata durante quest'anno, non mi è andata affatto male. Ho guadagnato mensilmente poco meno dello stipendio medio italiano (ogni calcolo è considerato sulle cifre nette) che si attesta intorno ai 2'102 €. Certo, non sono le cifre dell'anno scorso, ma ho avuto anche l'opportunità di lavorare al mio progetto, con le clienti che ho scelto io e che ho amato dalla prima all'ultima. In sintesi, ciò che rispetto all'anno scorso ho perso in €€€ l'ho temporaneamente guadagnato in soddisfazione. 

Uscite: qui c'è stato il tasto dolente. Perché alla fine del 2020 mi sono anche trasferita in una casa nuova e tra mobili e spese varie sono andata un po' in perdita. Inoltre, ho avuto delle spese importanti legate proprio al lancio di Ragazze D'Affari ma che dovevo fare. Tra queste ci sono la registrazione del marchio che dura 10 anni e la realizzazione dell'identità grafica di RDA che durerà per sempre, entrambe costate più di 1000 €. Poi ci sono le spese ricorrenti come hosting e domini, abbonamento a Kajabi e a software come Canva, la realizzazione di un neon personalizzato, ecc. Tante piccole spese che si sono fatte sentire in combinazione con la mia vita privata. Risultato? Al momento ho un debito con me stessa di circa 2000 € che voglio recuperare entro la fine dell'anno. 

 

Situazione psicologica

Lati positivi: la libertà! Trovo incredibilmente gratificante poter entrare nel mio studio, disegnato da una interior designer, ogni mattina senza fare la pendolare ma arrivando direttamente dalla cucina di casa e pensare "Che bello, questo posto è tutto mio, fatto secondo i miei gusti ed è qui che creerò ricchezza!" Non penso ci sia un prezzo che possa mai avvicinarsi alla reale felicità che dà questo lusso quotidiano. Inoltre, come ho detto posso lavorare solo con le clienti che davvero mi piacciono e fortunatamente finora sono state tutte splendide. Penso sia dovuto anche al fatto che ho alzato i miei prezzi e ho messo su un processo di selezione fatto apposta per le mie esigenze.

Lati negativi: dimenticate la stabilità perché ce ne sarà poca nel primo anno di indipendenza. Io sono una persona molto ansiosa e devo dire che il "non sapere" mi ha segnato, mi ha stressato e l'ho sentito tanto nei periodi particolarmente intensi. Confesso che ho anche pianto di stress in quei momenti. Proprio nel primo anno ho lavorato tantissimo e sicuramente dal secondo anno non voglio distruggermi così, ma forse il tanto lavoro è una condizione necessaria nei primi mesi?

 

Vittorie del primo anno di Ragazze D'Affari

  • Ho avuto entrate costanti e consistenti applicando i miei metodi.
  • Sono arrivata ai miei primi 2000 follower su Instagram.
  • Sono libera di lavorare e vivere dove e come voglio.
  • Ho vinto il concorso "La libertà inizia dalla testa" di Schwarzkopf vincendo 5000 € e facendo un'intervista sul Corriere online.
  • Ho avuto clienti stupende che hanno ottenuto risultati eccezionali.
  • Ho ricevuto tanti testimonial video di apprezzamento.
  • Ho fatto la mia prima partnership con un'azienda, per la quale da settembre lavorerò anche come partner.
  • Ho conosciuto un sacco di altre Ragazze D'Affari grazie alla rubrica Aperivendite, alle quali ho portato nuove clienti.

Sbagli che ho fatto

  • Lavorare troppo senza essere efficiente, pensare che lavorare di più vuol dire guadagnare di più. Non è così.
  • Fare tutto da sola. Chiunque voglia aiutarmi come volontaria in Ragazze D'Affari scriva pure a [email protected] e avrà la possibilità di esprimere il proprio talento come vuole in RDA.
  • Limitarmi nelle attività di vendita. Avrei potuto vendere di più se avessi seguito meglio i miei consigli (hello, Alice) ma sono stata presa dal "troppo lavoro".
  • Limitare la mia strategia a un canale: Instagram. Meglio mettere le proprie uova in più panieri. Dall'anno prossimo, cercherò di essere su almeno altri 4 canali.
  • Essere ancora più selettiva sul tempo che dono agli altri. Ho fatto tante chiamate e tanto lavoro gratis e non mi va più a meno che non lo decida io. Sarò ancora più selettiva. 

Grazie a te che hai letto fin qui e grazie per essere stata parte di questo viaggio di un anno con Ragazze D'Affari, arrivano nuove, più emozionanti avventure nei prossimi mesi!

Se hai consigli, suggerimeni o richieste, scrivimelo pure!

La tua coach,

Martina.

Lo so che vuoi altri articoli così...

Vero? Puoi iscriverti alla newsletter di Ragazze D'Affari, compilando il modulo qui in basso. 

Ci stiamo preparando...

Questo sito non fa parte del sito Facebook o Facebook Inc. Inoltre, questo sito non è approvato da Facebook in alcun modo. Facebook è un marchio registrato di Facebook Inc.*

*This website is not a part of Facebook or Facebook Inc. Additionally, this site is NOT endorsed by Facebook in any way. Facebook is a trademark of Facebook Inc.

DISCLAIMER
Sottoscrivendo materiale del Titolare, riconosci e accetti espressamente che non stiamo offrendo in alcun caso promesse, suggerimenti, proiezioni, rappresentazioni o garanzie di alcun genere in merito a prospettive di lucro future o guadagni in relazione al tuo acquisto di prodotti di Martina Di Pasquale e/o servizi, e che non abbiamo autorizzato alcuna proiezione, promessa o rappresentazione da parte di soggetti terzi, interni o esterni all’azienda.